Vincenziani, si è rinnovato l’Atto d’impegno

Giovedì. 23 Gennaio 2014 Gazzetta del Sud

attoimpegnoDAVOLI. Il gruppo di Volontaria­to Vincenziano di Davoli, pre­sente sul territorio da quasi ven­ticinque anni, nei giorni scorsi si è ritrovato unito nella splendida cornice della Chiesa S. Roberto Bellarmino, per una delle più emozionanti e importanti mani­festazioni di fede che lo caratte­rizzano e differenziano da mol­tissime altre associazioni: l’Atto d’impegno.

I nuovi Vincenziani, dopo aver seguito da qualche tempo l’associazione, hanno scelto con grande generosità di dedicare la loro competenza e il loro tempo al “Gruppo Volontariato Vin­cenziano”. L’occasione è stata propizia per gli altri associati che ancora non avevano prov­veduto all’atto d’impegno o che, comunque, hanno inteso ravvi­vare il loro carisma Vincenzia­no.

A presiedere l’Eucarestia e la cerimonia dell’Atto d’impegno dei nuovi volontari è stato il vi­cario arcivescovile e padre spiri­tuale del gruppo, don Gregorio Montillo.

Aldo Marcellino, presidente del gruppo Volontariato Vincenziano, dopo l’omelia ha ri­cordato che il Gruppo di Volon­tariato Vincenziano è presente in ogni parte d’Europa e che San Vincenzo, nella sua grande at­tualità, continua a stimolare in loro l’umile coraggio di propor­re al mondo il valore della carità che, passando per Cristo, testi­monia ai fratelli la primaria at­tenzione ai più bisognosi, agli ultimi. Fra l’altro ha anche ricor­dato la responsabilità del grup­po dell’immagine che dà alla chiesa, testimoniando la carità: «Siamo certi e grati a Dio – ha concluso don Gregorio – che questa responsabilità viene da Lui. Accettandola abbiamo pro­vato la sensazione di fare la sua volontà».

La solenne cerimonia e la cat­tedratica toccante riflessione tenuta da don Gregorio Montil­lo, dopo il Vangelo; ha suscitato in tutti i presenti una forte emo­zione.Particolarmente nei nuo­vi volontari, consapevoli dell’impegno che assumevano di fronte ala Signore. «L’ingresso di questi nuovi soci – afferma Marcellino – ci ha rassicurato del sostegno del Si­gnore tramite l’intercessione di S. Vincenzo e S. Luisa, nell’ope­ra che lui stesso ha suscitato a condizione che perseveriamo nell’impegno al servizio dei fratelli nel bisogno

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in news, rassegna stampa. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...